Luglio 8

0 comments

Riqualificazione e apertura al pubblico di caselli, stazioni e villini di proprietà dello Stato: nuovo bando


Concessione agevolata di immobili dell’Agenzia del Demanio agli enti del terzo settore: opportunità per il settore non profit

Affidamento immobili pubblici in concessione agevolata agli Enti del Terzo Settore: bandi dell’Agenzia del Demanio per la valorizzazione e lo sviluppo territoriale

L’Agenzia del Demanio ha pubblicato nuovi bandi di concessione per immobili di proprietà dello Stato, indirizzati agli Enti del Terzo Settore (ETS). L’obiettivo è recuperare edifici pubblici dismessi e favorire lo sviluppo di attività di interesse generale su tutto il territorio nazionale, aumentando così il valore economico e sociale di tali immobili.

I bandi rientrano nel contesto dei Progetti a Rete, iniziative complesse di rigenerazione del patrimonio pubblico di valore culturale, identitario e paesaggistico. L’Agenzia del Demanio mira alla valorizzazione economica, sociale e culturale degli immobili pubblici non utilizzati, affidandoli in concessione agevolata per un periodo di 6 anni fino a un massimo di 50 anni.

La sperimentazione dei bandi ha avuto inizio nel Veneto, con la messa a bando di edifici di pregio come il Casello Roccolo, il Casello Ronchi, la Stazione Sottocastello, la Villa Rodella e il Villino Rossi.

I bandi prevedono la concessione agevolata agli Enti del Terzo Settore iscritti al Registro Unico Nazionale del Terzo Settore (RUNTS). Gli immobili, vincolati e non utilizzati, saranno affidati agli ETS al fine di garantirne la conservazione e l’apertura al pubblico per attività di interesse sociale, culturale, artistico, ricreativo, editoriale, turistico e di volontariato. Tali attività dovranno rispondere alle esigenze locali e territoriali, in coerenza con le politiche e la cultura del territorio di riferimento.

Le proposte progettuali saranno valutate in base a elementi qualitativi (80%) come il recupero e il riuso dell’immobile, il ritorno per il territorio, la sostenibilità ambientale ed energetica, e a elementi quantitativi (20%) come il canone e la durata della concessione.

Per partecipare ai bandi, gli interessati devono presentare la domanda entro il prossimo 11 dicembre 2023 alle ore 12.00. Sul sito istituzionale dell’Agenzia del Demanio, www.agenziademanio.it, sono disponibili ulteriori informazioni.

I Progetti a Rete dell’Agenzia del Demanio, che comprendono reti tematiche come Fari Torri, Edifici Costieri, Cammini e Percorsi, e Dimore, si arricchiscono di nuovi strumenti attuativi. Nei prossimi mesi, saranno introdotte anche le reti dei Forti e Fortificazioni, dei Borghi e Aree Interne.

Finora, sono già stati affidati in concessione 46 immobili, mentre altri 8 sono in fase di aggiudicazione. Nel corso degli anni, sono stati selezionati progetti innovativi che hanno ripensato l’utilizzo del patrimonio pubblico non utilizzato, garantendone la tutela e la funzione pubblica attraverso nuove attività legate all’ospitalità, eventi culturali, ricreativi, sportivi, scoperta e promozione del territorio, arte, cultura e prodotti locali.